2 aprile 2020: AGGIORNAMENTO 'CORONAVIRUS': DPCM del 1.4.2020

Data:

martedì, 17 marzo 2020

Argomenti
Notizia
IMG_0399.JPG

Aggiornamento del 2 aprile 2020

Gentilissimi studenti, famiglie, docenti e personale ATA,

come noto, ieri 1° aprile, il presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato un nuovo Decreto che proroga tutte le misure restrittive messe in atto per rallentare e possibilmente bloccare la diffusione del COVID-19 fino a lunedì 13 aprile. 

La scadenza quindi di domani 3 aprile è ulteriormente posticipata di altri 10 giorni. Vedremo poi a ridosso di quella data che cosa le nostre istituzioni nazionale e regionali decideranno.

Continua quindi la Didattica a Distanza e continua anche il nostro lavoro in parte da casa e in parte a scuola (per tutte le necessità che non si possono risolvere da remoto).

F.to Il Dirigente Scolastico

dott. Paolo M.G. Maino

 

Aggiornamento del 26 marzo 2020

Gentilissimi,

a seguito degli ultimi decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Decreti Legge, si continua l'attività a distanza per tutto quello che è possibile da parte degli assistenti amministrativi. Alcune attività richiederanno l'uso di applicativi delle postazioni PC e soprattutto della consultazione degli archivi cartacei presenti a scuola e quindi a gruppi di 2 o 3 unità ci recheremo a scuola all'inizio della prossima settimana per rispettare alcune scadenze.

Per docenti, genitori e famiglie resta la possibilità di comunicare tramite mail all'indirizzo vaic85900r@istruzione.it e dalle 9.30 alle 11.00 sarà attivo il numero apposito predisposto (03311587733).

F.to Il Dirigente Scolastico

dott. Paolo M.G. Maino

 

Gentilissimi,

a seguito delle nuove indicazioni contenute nel DL 'Cura Italia' si ritiene opportuno ridurre ulteriormente gli spostamenti casa/lavoro del personale scolastico. A partire da domani e fino almeno al 25 marzo 2020 p.v. gli uffici di segreteria rimarranno chiusi e il personale amministrativo non in ferie lavorerà nella modalità Smart Working.

Sarà possibile continuare a comunicare tramite mail all'indirizzo vaic85900r@istruzione.it e al telefono della scuola (0331683427) nei seguenti orari: giovedì 19 marzo dalle 8.30 alle 10.00 e venerdì 20 marzo dalle 14.30 alle 15.30. 

Da lunedì 23 a mercoledì 25 marzo dalle 9.30 alle 11.00 sarà attivo il numero apposito predisposto (03311587733). 

Dopo il 25 marzo, si valuterà se continuare in questa modalità esclusiva o se alternarla con giornate di presenza con contingenti minimi fino al 3 aprile 2020 p.v.

La didattica a distanza continuerà come in queste settimane e continueremo a comunicare le nostre indicazioni tramite REGEL.

Cordialmente.

Il Dirigente Scolastico

dott. Paolo M.G. Maino

 

Aggiornamento del 12 marzo 2020

Gentilissimi,

in ottemperanza a quanto disposto dal DPCM pubblicato ieri notte 11 marzo 2020, si comunica che, in attesa di eventuali nuovi ragguagli da parte del Ministero dell'Istruzione che dovrebbe dettagliare per la scuola alcune indicazioni operative, gli uffici di segreteria saranno raggiungibili esclusivamente per via telefonica dalle 9.00 alle 11.30.

Il Dirigente Scolastico

dott. Paolo M.G. Maino

 

Aggiornamento del 10 marzo 2020.

Gentilissimi,

lascio qui sotto la nota precedente perché nella sostanza non cambia nulla. Si estende come sapete il limite temporale di sospensione delle attività didattiche al 3 aprile 2020.

Come certo saprete le indicazioni che vengono dal governo nazionale e da quello regionale si riassumono nei due hashtag: #iorestoacasa e #fermiamoloinsieme e così deve essere rispetto alle nostre abitudini.

Dal canto nostro e con la sofferenza e la difficoltà di non poterci vedere tra di noi operatori del mondo della scuola e soprattutto con voi e i vostri figli (quanto ci mancate! E questa è una bella conferma della forza affettiva che ha ancora il contesto scolastico), proviamo a portare avanti come possiamo le proposte di attività didattica a distanza. Alla secondaria abbiamo cominciato ad implementare Edmodo, una piattaforma open source che era già in uso a livello sperimentale in alcune classi per progetti del nostro Piano Triennale dell'Offerta Formativa. Come voi stiamo esplorando delle possibilità e c'è lo sforzo continuo dei docenti di creare videolezioni, esercizi con correzioni conseguenti, dialoghi tramite la chat di Edmodo...

Funzionerà bene? Lo scopriremo sempre passo a passo insieme e mi auguro in tempi brevi di poterne discutere in presenza con i docenti, gli studenti e i genitori.

Per ora rinnovo l'invito che viene da tutte le istituzioni: #iorestoacasa #fermiamoloinsieme a cui aggiungo personalmente l'augurio di scoprire anche ritmi più rallentati e carichi di riflessione pur nella preoccupazione dell'emergenza sanitaria e delle problematiche (anch'esse gigantesche) economiche.

Aggiungo una scheda sintetica dei comportamenti consigliati e obbligatori oltre che gli aggiornamenti dei Decreti per le opportune letture.

Il Dirigente Scolastico

Paolo M.G. Maino

AI GENITORI, TUTORI, DOCENTI E PERSONALE NON DOCENTE DELL'IC DE AMICIS

Carissimi,

Come ormai saprete con un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri si è decretata la sospensione delle attività didattiche su tutto il territorio nazionale fino al 15 marzo 2020. Voglio provare ora a dettagliare alcuni consigli operativi per i percorsi di apprendimento e di formazione dei prossimi giorni.

CONSAPEVOLEZZA DEL CONTESTO

La prima responsabilità di chi educa è di introdurre alla realtà che sta attorno ai più piccoli: questo è l'unico modo per far crescere delle giovani generazioni fatte di persone intelligenti (cioè che sanno entrare nelle cose, che sanno capirle) e rispettose (cioè che sanno guardare oltre ad un mero sfruttamento materiale di ambienti, cose e persone). Avevo già consigliato ai genitori precedentemente la lettura con i propri figli di questo articolo dello psicologo Alberto Pellai (che tanti di voi conoscono) https://www.corriere.it/cronache/20_febbraio_23/caro-bambino-ecco-perche-coronavirus-ci-fa-tanta-paura-ma-tu-non-devi-temere-13e9f8c8-5636-11ea-b447-d9646dbdb12a.shtml . Ma ciascuno di noi grandi potrà trovare documenti, immagini, video che riterrà più adatti per far sviluppare nei bambini/ragazzi la consapevolezza della situazione. Sospensione delle lezioni scolastiche non può mai voler dire sospensione dall'impegno con la realtà che ci circonda (ricordiamocelo anche nella lunga pausa estiva!). C'è solo un fattore che mi preme sottolineare rispetto alla presa di coscienza del contesto: ottimo conoscere il COVID-19 e tutte le sue implicazioni, ma come tutte le istituzioni ci stanno ricordando è fondamentale far diventare abitudinari alcuni comportamenti per tutti noi dal più piccolo al più grande. Lavarsi le mani spesso, rispettare la distanza di sicurezza, pulire le superficie con le soluzioni apposite. Educheremo i ragazzi a questi comportamenti se noi per primi li attuiamo e li mostriamo.

COMPITI E STUDIO AL TEMPO DEL COVID-19

Le indicazioni già pervenute su REGEL per compiti e materiali di studio continueranno e si potranno aggiungere altre formule di didattica a distanza che comunque saranno sempre comunicate ed indicate tramite REGEL (mi riferisco a piattaforme di supporto all'e-learning come Edmodo, Padlet, o Youtube Education...). Stiamo cercando di offrirvi delle opportunità di confronto sia in modo sincronico (cioè con presenza in contemporanea di docenti e studenti ad una certa ora su una certa piattaforma) sia in modo a-sincronico (come scambio email o altre piattaforme). Ripeto il termine chiave: OPPORTUNITÀ! Non vogliamo imporre niente né pretendiamo di avere un controllo su tutto quello che i vostri figli / nostri studenti faranno in questi giorni. Semmai è proprio vero il contrario: sono i vostri figli (specialmente quelli della secondaria di 1°) che hanno la possibilità in questi giorni di controllare con calma quello che riescono a fare, a capire, a risolvere in autonomia così da poter chiedere una mano sia attraverso i metodi che vengono indicati sia quando finalmente torneremo a scuola. Con una parola difficile si tratta del cammino decisivo e affascinante della METACOGNIZIONE ovvero la riflessione su come ciascuno di noi impara. È ovviamente scontato che tutto quello che si studia e su cui ci si esercita in questi giorni sarà ripreso al ritorno alle attività in presenza e non sarà immediatamente oggetto di verifica. Tutti i docenti sono ben consapevoli di questo e avranno poi ancora più attenzione nel mettere a calendario interrogazioni e compiti in classe nelle settimane successive al rientro.

GLI AMBIENTI SCOLASTICI E GLI UFFICI DI SEGRETERIA

Come indicato dagli ultimi due decreti, la scuola che è stata chiusa del tutto la scorsa settimana, ora in questi giorni di sospensione delle attività è riaperta al personale ATA, ovvero ai collaboratori scolastici e agli assistenti amministrativi. Che cosa stiamo facendo? I collaboratori scolastici stanno eseguendo le pulizie e le igienizzazioni secondo le indicazioni normative e soprattutto secondo le indicazioni del nostro medico competente. Il personale di segreteria sta rispondendo alle necessità che sono sorte dall'emergenza Coronavirus (acquisti, cartelli, cartelloni, riorganizzazioni, ecc...) e sta portando avanti il lavoro ordinario che implica soprattutto in questo periodo la predisposizione di tutto quello che serve per l'avvio del prossimo anno scolastico. A scuola possono entrare, però, solo le persone autorizzate (ossia i lavoratori stessi e qualche fornitore). Per ora chiediamo ai genitori di contattarci per via telefonica e telematica. La maggior parte delle richieste che normalmente ci vengono fatte sono infatti tranquillamente risolvibili in questo modo.

 

Ribadisco in conclusione quanto avevo già detto nello scorso comunicato: è ovviamente un momento mai vissuto e soprattutto così fuori dall'ordinario. Mi auguro che possa essere per tutti l'occasione di riscoperta di quello che abbiamo di più essenziale per la nostra vita da una parte, e dall'altra la possibilità di riconquistare un impegno civile e sociale che consiste in questo caso nel seguire le misure che chi ci governa con il supporto tecnico e scientifico di staff medici ha ritenuto opportune per il bene della collettività e per la difesa di chi in questa situazione ha maggiori rischi (anziani, immunodepressi, pazienti in situazioni cliniche già compromesse). Vi prego anche di tenere sempre a mente l'infaticabile lavoro dei presidi ospedalieri che soprattutto qui in Lombardia stanno facendo uno sforzo incredibile per far fronte a questa emergenza. Vi ricordo, infine, la questione più importante: dall'attenzione che metteremo nel seguire le misure indicate nascerà anche la risposta a questo piccolo ma tremendo agente di malattia che è il nuovo coronavirus.

Con affetto.

F.to Il Dirigente Scolastico

dott. Paolo M.G. Maino 

 

Documenti

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli